Il Reba saluta don Bosco

Come da tradizione, il Reba si è recato in visita nel cuore della salesianità per comprendere meglio l'insegnamento del Fondatore, don Bosco.

Ed è grazie a don Bosco se oggi, migliaia di giovani in tutta Italia, frequentano e imparano un mestiere nei centri di formazione professionale salesiana. E, come era solito ripetere don Bosco "tutti i ragazzi che entrano in una casa salesiana sono sotto la protezione del mantello di Maria Ausiliatrice".

Continua a leggere

Incontro con Beppe Puonzo, autore di “Le strade di papà”

Noi, ragazzi della seconda meccanici, abbiamo incontrato l’autore del libro “Le strade di papà” per potergli fare delle domande sulle cose che più ci hanno colpito del suo libro e, soprattutto, della sua storia: delle scelte importanti della sua vita e dei suoi viaggi come volontario per aiutare bambini meno fortunati. Il principio di tutto ciò cominciò con il frequentare l’oratorio, all’inizio solo per scherzo ma che, in seguito, ha “segnato” il resto della sua vita.

Giuseppe Puonzo è stato molto disponibile con noi, rispondendo alle nostre domande, anche personali, e noi lo ringraziamo per questo e per la simpatia e l’entusiasmo che ci ha trasmesso (di Oscar mariano, 2.a meccanica industriale).

Il video dell'intervista è al link https://www.facebook.com/Cnos-Fap-Rebaudengo-171266943549732/

Cerimonia di consegna attestati

 

I nostri allievi, qualificati e diplomati nell'anno 2017-18, hanno ricevuto l'attestato alla presenza dei Rappresentanti delle Istituzioni: la Presidente della Circoscrizione 6, la dottoressa Carlotta Salerno, il Sig. Antonio Ledda, coordinatore 1.a Commissione Circoscrizione 6 e il Sig. Francesco Garzone dei "tavoli lavoro". A tutti loro un sentito ringraziamento per la partecipazione e la disponibilità dimostrata.

Hanno fatto gli onori di casa il Direttore dell'Opera Rebaudegno, don Luigi Compagnoni, il Direttore del CFP Rebaudengo, Fabrizio Berta, il precedente Direttore, Ermanno Duò, l'economo del Rebaudengo, Gianluca Toso e, come ospite d'onore, il Direttore del Cnosfap Regione Piemonte e Val d'Aosta, Lucio Reghellin.

Contagioso, come sempre, l'entusiasmo degli "ex-allievi" che hanno mostrato nostalgia per il tempo trascorso al Reba e affetto per i formatori e i Direttori.

(seguono le foto delle classi)

Continua a leggere

Medagliere Reba Concorsi Nazionali

E anche quest'anno gli allievi del Reba, che hanno partecipato ai Concorsi Nazionali, si sono distinti! I migliori classificati sono:

3° classificato Area Informatico Digitale: ALESSANDRO MANGALAVITI

2° classificato Area Elettrico Automazione: ROBERT ALISTAR

2° classificato nella Meccanica Industriale: GUIDO BACHELET 

Un ringraziamento a tutte le aziende che hanno supportato i Concorsi Nazionali al Reba, menzione speciale per BOSCH e SCHNEIDER ELECTRIC che hanno ideato le prove dei concorsi rispettivamente della Meccanica Industriale e dell'Area Elettrico Automazione.

SAL DAY martedì 14 maggio

14 MAGGIO 2019 - SAL DAY

14 - 16 SAL DAY per gli Allievi del CFP

Possibilità per i nostri allievi Qualificati e Diplomati di partecipare a colloqui di lavoro su prenotazione inviando il cv a servizilavoro.rebaudengo@cnosfap.net

16 -17.30 SAL DAY per le Aziende

Verranno presentate le attività dello sportello SAL, i progetti, i corsi di formazione, i finanziamenti Bandi Regionali, le modalità per l'apprendistato duale e i tirocini.

Ecco i dettagli dell'evento: programma della giornata    

BENVENUTI

Un caloroso benvenuto a tutti i ragazzi e agli accompagnatori che oggi sono arrivati al Reba per partecipare al Concorso Nazionale.

Il programma della settimana è molto intenso e sarà sicuramente ricco di emozioni e soddisfazioni all'insegna dell'amicizia. Gli allievi, i migliori dei centri Cnosfap di tutta Italia, sono pronti a sfidarsi con le prove tecniche. Un grande "in bocca al lupo ragazzi"!

CONCORSI NAZIONALI AL REBA XIII EDIZIONE

La formazione professionale salesiana si mette in mostra.

Dal 6 al 10 maggio ospiteremo al Reba i concorsi nazionali del SETTORE MECCANICO, SETTORE ELETTRICO AREA AUTOMAZIONE E SETTORE ELETTRICO AREA DOMOTICA.

Il “Concorso Nazionale dei Capolavori dei Settori Professionali” è un’iniziativa che si propone tre obiettivi principali:
  • stimolare gli allievi dei CFP della Federazione CNOS-FAP a misurarsi su una prova, elaborata di intesa con le imprese del settore, che rispecchia le competenze che l’allievo deve raggiungere al termine del percorso formativo;
  • promuovere il miglioramento continuo del settore e del singolo CFP della Federazione CNOS-FAP, soprattutto dal punto di vista tecnologico e della cultura d’impresa;
  • approfondire e consolidare il rapporto con il mondo del lavoro tramite le imprese del settore.
Questa proposta, denominata a volte “esercitazione”, altre volte “prova” o “capolavoro”, si colloca nel solco della tradizione salesiana. Già don Bosco, con una chiara preoccupazione preventiva e con una esplicita finalità pratica aprì tra gli anni Cinquanta e Sessanta dell’Ottocento, ben sei laboratori: calzolai (1853); sarti (1853); legatori (1854); falegnami (1856); tipografi (1861); fabbri (1862). Oggi siamo ormai alla tredicesima edizione di questa rinnovata tradizione e i centri di formazione si confrontano in sette settori professionali e in tre aree trasversali. I settori professionali sono quelli di Meccanica macchine utensili, Elettrico, Meccanico d’auto, Grafico, Energia, Ristorazione mentre le tre aree trasversali vi sono le prove Matematico Scientifiche, Culturali e Informatico-digitali. I ragazzi che parteciperanno a questo evento saranno circa 200 provenienti dai 60 centri di Formazione Professionale presenti in tutta Italia, saranno ospitati dalle strutture Salesiane. Numerose aziende hanno già dato il  loro supporto a questa iniziativa  a dimostrazione del fatto che esiste un legame  molto forte sia con le aziende del territorio sia con le aziende dei settori e l’attenzione delle stesse nei confronti dei ragazzi formati nei percorsi formativi professionali, da cui spesso attingono per le assunzioni. Per maggiori dettagli visitare il sito http://www.concorsicnosfap.it/

“Quotidiano in Classe”, laboratorio di cittadinanza

“In questo mare di informazioni bisogna saper distinguere la verità dalle fake news”. Con questo motto Laurene Powell Jobs, fondatrice di Emerson Collective, ha aperto la conferenza annuale di presentazione del progetto “Quotidiano in Classe”, tenutasi a Firenze giovedì 8 novembre, a cui hanno partecipato due allievi del Rebaudengo accompagnati dai formatori. Il “Quotidiano in Classe”, iniziativa a cui il nostro centro aderisce, aiuta a distinguere la veridicità delle notizie, aprendo la mente degli studenti alle “ragioni dell’altro”, allenando quindi i giovani al pensiero democratico. Il progetto fornisce due volte alla settimana circa venti copie di due tra le più importanti testate italiane; le notizie, presentate in modo differente a seconda del quotidiano preso in esame, permettono al lettore di confrontare le versioni e maturare un’idea personale, facendo esercizio di cittadinanza.   La conferenza è stata l’occasione per permettere ad alcuni studenti presenti in sala di rivolgere domande ai relatori sul futuro dell’informazione, sulla piaga delle fake news e sul sistema educativo americano. Ne è uscito un dibattito coinvolgente che ha toccato diversi punti salienti del rapporto informazione-democrazia, binomio molto delicato che può essere rafforzato unicamente da una maggior attenzione all’istruzione e alle metodologie didattiche, le quali devono essere innovative e coinvolgenti. A tal proposito è stato presentato il programma “XQ Superschool”, creato da Ruslyn Alì (ex collaboratrice del Segretario all’Istruzione durante l’Amministrazione Obama), che ha lo scopo di formare gli studenti con una didattica all’avanguardia e con strumenti di alta tecnologia, facendoli collaborare con persone già competenti nel loro campo di studi e nel loro ramo lavorativo. L’idea di avvicinare il mondo del lavoro alla scuola assomiglia a quanto realizzato dalla formazione professionale nel mettere in atto i programmi di stage prima del conseguimento della qualifica. Che dire quindi? Nel mondo della globalizzazione e dell’informazione in rete la scuola ricopre un ruolo fondamentale nel formare i giovani a un pensiero libero e democratico, che passa attraverso una didattica più “smart”, un uso consapevole delle tecnologie e un’attenzione marcata all’informazione, cartacea e digitale. Il “Quotidiano in Classe” si muove proprio in questa direzione.                 Matteo Cappabianca - Simone Meloni