OBIETTIVO ORIENTAMENTO PIEMONTE – OOP

Obiettivo Orientamento Piemonte

orientamentooop

RETE REGIONALE DI SPORTELLI PER L’ORIENTAMENTO

Cosa farò dopo la Scuola media?
E dopo il diploma?

Per avere informazioni e consigli puoi rivolgerti a uno degli sportelli di orientamento sul territorio metropolitano, dove troverai un’orientatrice o un orientatore preparato e
disponibile ad accoglierti e guidarti nel tuo percorso.

Il servizio è gratuito ed è rivolto alle ragazze e ai ragazzi dai 12 ai 22 anni.

Il CFP Rebaudengo ed il Progetto Formativo QUALITY PRO

logo quality pro

Il progetto formativo nato dalla collaborazione tra le riviste Parts in Officina e Car Carrozzeria e la Federazione CnosFap è divenuto realtà: i ragazzi dei Centri di Formazione Professionale hanno partecipato entusiasti alle prime lezioni delle aziende partner Arval, Federperiti, HellaGutmann, Mann-Filter, Petronas e Scania.
L’obiettivo è inserire nelle officine autoriparatori formati e pronti a contribuire concretamente allo sviluppo e alla crescita delle imprese che li assumono, con la certezza di affidarsi a giovani e seri professionisti, motivati da un profondo senso etico, così come Don Bosco pensava i suoi ragazzi, educati a ritenere il lavoro come la strada per la realizzazione dell’essere umano. Questi i presupposti del progetto Quality Pro, fortemente voluto e sostenuto dalle nostre riviste Parts In Officina e Car Carrozzeria insieme con la Federazione Cnos-Fap, Centro Nazionale Opere Salesiane – Formazione Aggiornamento Professionale, associazione senza scopo di lucro che dal 1977 coordina i Salesiani nel promuovere un servizio di pubblico interesse nel campo dell’orientamento, della formazione e dell’aggiornamento professionale. Uniti dall’impegno condiviso per la costruzione di una filiera verticale ad alta professionalità nei settori della meccanica e della carrozzeria, l’editore DBInformation e la Federazione hanno già inaugurato il percorso formativo ospitato negli istituti professionali Cnos-Fap e curato da qualificate realtà dell’Automotive italiano e internazionale. Il programma di interventi di formazione teorica e pratica si fonda sulla valorizzazione della qualità come elemento strutturale e trainante dell’educazione e della cultura professionale degli studenti, futuri operatori del mondo aftermarket.
Lanciato da poco, Quality Pro è già divenuto realtà. Il Centro Rebaudengo di Torino ha ospitato la prima lezione: 60 i ragazzi che hanno partecipato con entusiasmo all’iniziativa. Protagonista in aula, Davide Sassetti, Area Manager Nord Italia di Mann-Filter ed esperto di sistemi di filtraggio, che ha illustrato il mondo dei filtri installati su vetture e veicoli industriali, coinvolgendo i giovani in un confronto virtuoso. Non è mancato l’approfondimento su qualità e sicurezza, cardini trainanti dell’impegno di Mann-Filter nella ricerca: “La sicurezza”, ha ricordato Sassetti, “è il primo obiettivo per il riparatore: un filtro di scarsa qualità non solo è pericoloso per la meccanica, ma anche per l’automobilista”.

Mann1

Sono previsti per quest’anno altri due incontri, uno con Petronas e uno con Scania.
Il prossimo incontro è previsto per il 16 maggio 2017 e i ragazzi incontreranno Petronas Lubrificants.
Fondata nel 2008, è il ramo di PETRONAS che si occupa della produzione e della commercializzazione di lubrificanti di alta qualità per l’Automotive e l’industria in oltre 100 Paesi di in tutto il mondo.
La moderna mobilità accresce sollecitazioni e usura del corpo motore e dei componenti meccanici dei veicoli. La manutenzione dei motori non può prescindere quindi dalla conoscenza degli stress a cui sono sottoposti e dall’utilizzo di prodotti atti a proteggerli adeguatamente, ad assicurare performance e tenuta, nel fondamentale rispetto dei requisiti ambientali. Muove da tutto questo, la partecipazione di Petronas a Quality PRO, con il chiaro obiettivo di aumentare la consapevolezza dei nostri allievi sull’importanza dell’impiego di un prodotto di qualità e sulle cruciali ripercussioni tanto dal lato prestazionale che in quello ambientale.

Il terzo incontro sarà con Scania il 30 maggio 2017 e verrà presentato ai ragazzi un trattore Next Generation, l’ultima generazione di Truck del costruttore svedese premiata con il “Truck of the year 2017”. Roberto Lucchi, responsabile della formazione Scania, spiegherà nei dettagli tutti gli aspetti di innovazione tecnologica avanzata presenti sul mezzo.

Scania1

La conoscenza approfondita delle innovazioni tecnologiche, processi e servizi è infatti la strada maestra per affrontare le sfide del domani: una strada che Quality Pro ha aperto ai giovani e intende percorrere con loro fino in fondo.
Negli ultimi anni il settore Automotive ha dedicato alla cultura professionale un’attenzione sempre crescente, merito anche della nascita del Polo Formativo Tecnologico Automotive, che dal 2007 vede alcuni tra i più autorevoli operatori del settore, dai componentisti alle Case auto, fornire un contributo in termini di formazione e soprattutto di inserimento professionale delle giovani leve. La formazione è un’attività importante e strategica, ma è anche un lavoro che va fatto con il cuore e con passione, uniti all’eccellenza e alla qualità dell’insegnamento e delle testimonianze. Questi sono gli “ingredienti” di Quality Pro, che ha strutturato un programma di corsi e lezioni dedicati alla meccanica e alla carrozzeria, che coinvolge realtà qualificate dell’Automotive italiano e internazionale – partner dell’iniziativa ad oggi Arval, Federperiti, HellaGutmann, Mann-Filter, Petronas e Scania – dando voce alle aziende che hanno fatto della qualità il loro plus vincente e che hanno deciso di dare fiducia ai giovani, vera risorsa per l’aftermarket di domani. Il profilo professionale che si raggiunge al termine dei corsi triennali è quello di “Operatore alla riparazione dei veicoli a motore”, figura in grado di intervenire a livello esecutivo con autonomia e responsabilità limitate, secondo quanto previsto da procedure e metodiche. Al termine del quadriennio si diventa “Tecnico riparatore di veicoli a motore”.

Il nostro CFP partecipa al progetto SPAZIO FRATTO TEMPO

cropped-IMG_0015.jpg

Il nostro CFP partecipa al progetto Spazio/Tempo con un impegno diretto degli operatori dei Servizi al Lavoro. E’ un percorso sviluppato con la Compagnia di San Paolo, nell’ambito dell’articolo 1, e prevede l’accompagnamento al lavoro di giovani inoccupati e disoccupati tra i 15 e i 29 anni compiuti, italiani e stranieri con regolare permesso di soggiorno, residenti nella Città Metropolitana di Torino.

Per ulteriori informazioni vai qui.

CSP_Articolo1_POSITIVO_COLORE

Open Day Rebaudengo 2016-2017

REBAUDENGO1-300x215_2016-17

Gli OPEN DAY, che nella nostra tradizione salesiana chiamiamo PORTE APERTE, sono realizzati con lo scopo di far visitare ambienti, officine e laboratori dove si svolgono le attività formative.

Al Rebaudengo, in particolare, i ragazzi possono apprendere le competenze per esercitare i vari mestieri disponibili nei settori della meccanica industriale, dell’automotive, dell’impiantistica elettrica civile ed industriale.

REBAUDENGO2-300x214-2

Che tipo di percorso si può fare se si sceglie di accedere ai nostri corsi di formazione?

Dopo tre anni di formazione è possibile sostenere l’esame di QUALIFICA PROFESSIONALE e conseguire il titolo, che è il primo raggiungibile per assolvere all’Obbligo di Istruzione nel nostro ordinamento attuale.

E poi? E poi si potranno aprire le porte del mondo del lavoro come accade a buona parte dei nostri allievi.

Oppure si può continuare la propria formazione frequentando il corso per conseguire il diploma professionale, che completa la filiera dell’istruzione nel sottosistema della Formazione Professionale ordinamentale.

Per quanto riguarda il nostro Centro le visite sono guidate dai formatori delle varie aree e si potranno visitare i laboratori e le aule, vedendo in azione i nostri allievi durante le lezioni. Inoltre è anche possibile organizzare degli appuntamenti su prenotazione.

CORSI dopo la TERZA MEDIA

Guarda il video per saperne di più

Iscrizioni on line al Rebaudengo

iscrizione on line

Dal 16 gennaio al via le iscrizioni on line anche per i Centri di Formazione Professionale.

La finestra per le iscrizioni si apre il 16 gennaio e si chiude il 6 febbraio; le domande non vengono prese in considerazione per l’ordine di presentazione.

In caso di iscrizioni in eccedenza, i candidati saranno accettati secondo le seguenti priorità:

ETÀ ANAGRAFICA: nati dal 1 gennaio 2003 con percorso regolare di studi
VISITA AL CENTRO FORMAZIONE PROFESSIONALE DELLA FAMIGLIA: colloquio con il Direttore/Responsabile e accettazione del ‘Progetto educativo’
DISTANZA GEOGRAFICA DAL CENTRO FORMAZIONE PROFESSIONALE : priorità a chi abita più vicino.

Per gli allievi con disabilità:
CERTIFICAZIONE AGGIORNATA: consegna in segreteria della certificazione con la dichiarazione di idoneità al lavoro nel laboratorio entro il 16 febbraio.
ETÀ ANAGRAFICA: nati dal 1 gennaio 2003 con percorso regolare di studi
VISITA AL CENTRO FORMAZIONE PROFESSIONALE DELLA FAMIGLIA: colloquio con il Direttore/Responsabile e accettazione del ‘Progetto educativo’
DISTANZA GEOGRAFICA DAL CENTRO FORMAZIONE PROFESSIONALE : priorità a chi abita più vicino.

Facendo la domanda per un Centro di Formazione Professionale, è obbligatorio indicare anche, come seconda o terza scelta di iscrizione, una istituzione scolastica (scuola superiore).

Per l’iscrizione on line al Centro di Formazione Professionale Rebaudengo sarà necessario accedere al sito del Miur, ed inserire, quando richiesto, il codice meccanografico del Centro “TOCF02900E”.