Vincitori al Reba

Le classi vincitrici delle attività educative invernali sono:

2a Elettrici Biennale: vincitrice dei giochi della Castagnata

1a e 2a Meccanica Industriale: vincitrici dei Tornei invernali

2a Auto Triennale: vincitrice del Gioco di don Bosco

I vincitori parteciperanno alla GITA SULLA NEVE in programma per il 23 febbraio. Un applauso a tutti i ragazzi che hanno partecipato con entusiasmo e sportività alle attività educative del Reba e ai vincitori di questa edizione invernale! Presto comincieranno i tornei primaverili duranti i quali emergeranno sicuramente nuovi talenti!

Festa di don Bosco al Reba

"La festa del padre e amico dei giovani è motivo di grande speranza." Così inizia la lettera di don Enrico Stasi, Presidente del CNOS FAP Piemonte, rivolta agli allievi, genitori e formatori dei Centri di Formazione Professionale in occasione della festa di don Bosco del 31 gennaio 2019. E continua "Don Bosco credeva nei giovani, era uno scopritore di talenti e invitava tutti gli educatori a trovare in ogni giovane UN PUNTO ACCESSIBILE AL BENE SU CUI FAR LEVA".

Don Luigi, Direttore dell'Opera Rebaudengo

Al Reba, la festa di Bosco è motivo di allegria e gioco tra allievi e formatori. La preparazione coinvolge tutti e fa scoprire talenti nascosti e risorse inaspettate. Molti allievi hanno aiutato i formatori, oltre l'orario delle lezioni, per preparare l'allestimento del grande gioco. Sono state coinvolte tutte le classi, impegnate a rispondere alle domande di cultura, sulla vita di don Bosco e nei giochi di abilità. La partecipazione e l'entusiasmo sono stati contagiosi e la gioia della festa resterà nel cuore degli allievi. L'educazione è cosa di cuore (don Bosco)

Grande gioco in teatro

Statua di don Bosco ingresso Reba

Castagnata 2018: portando avanti la tradizione di Don Bosco al CFP Rebaudengo

Rebaudengo, Torino. Autunno tempo di castagne e “castagnate”, il tradizionale appuntamento che si tramanda sin dai tempi di Don Bosco e impegna i ragazzi, i formatori e tutto il personale del Centro (nessuno escluso per davvero!) in una lieta giornata di attività condivise. Un modo per accogliere e coinvolgere le classi e al contempo per rafforzarne lo spirito aggregativo con la famiglia salesiana, sempre aperta ad un’ampia ospitalità, volta a costruire un mondo più fraterno. Caldarrostai per un giorno un gruppetto di allievi che, sotto le indicazioni dei formatori, hanno vissuto un’esperienza educativa un po’ faticosa, ma sicuramente singolare e molto gradita, portando a termine il loro compito con successo: ottime caldarroste, con tanto di bis e tris. Altri hanno allestito gli spazi del ristoro, organizzato gli stand e animato la Messa; ciascuno, insomma, si è messo a disposizione per la buona riuscita dell’evento: chi con la creatività, chi con la manovalanza, chi con l’entusiasmo… Tutti, però, ci ha messo la “gioia”, quella vera, che cresce man mano si vive una bella esperienza. E’ la gioia dello stare insieme e del condividere, collaborando, giocando, pregando. E non sono mancati neppure gli ex allievi, sopraggiunti a sciami fin dal mattino, per rivivere questa giornata e ritrovare i “vecchi prof”, che imparano ad apprezzare col passare degli anni. E tornano cresciuti, talvolta cambiati, ma con gli stessi occhi felici e ridenti di chi rivede la famiglia, una famiglia la cui porta di casa è sempre aperta.      

Eleonora Robuschi

Qui Reba: Missione castagnata!

Un momento di festa al Rebaudengo! Oggi abbiamo trascorso una bella giornata con i nostri ragazzi. I colori dell'autunno e le foglie ci hanno accompagnato ed hanno incorniciato la Castagnata del Reba: un'esperienza davvero bella nella sua semplicità e vivacità. Passano gli anni ma don Bosco rimane e ci regala sorrisi attraverso i volti dei ragazzi che continuano ad entrare nella sua casa. La Castagnata è da sempre un momento di gioco e di allegria, come da tradizione. Le lunghe passeggiate che don Bosco faceva con i suoi giovani si sono trasformate, qui da noi al Reba, in giochi a stand per settore nei nostri cortili. Fermarsi a guardare, con i suoi occhi, tutti questi ragazzi é ricchezza pura! Ciascuno di loro ha una propria storia, hanno dei talenti da scoprire e far fruttare (come ci ha insegnato il Vangelo, letto questa mattina) ed accompagnarli per una parte di questo cammino di scoperta è un bene prezioso per noi educatori. Grazie caro don Bosco... grazie per queste giornate e per i giovani che ci affidi ogni giorno. IMG-20171025-WA0000