Il Reba saluta don Bosco

Come da tradizione, il Reba si è recato in visita nel cuore della salesianità per comprendere meglio l'insegnamento del Fondatore, don Bosco.

Ed è grazie a don Bosco se oggi, migliaia di giovani in tutta Italia, frequentano e imparano un mestiere nei centri di formazione professionale salesiana. E, come era solito ripetere don Bosco "tutti i ragazzi che entrano in una casa salesiana sono sotto la protezione del mantello di Maria Ausiliatrice".

Continua a leggere

Cerimonia di consegna attestati

 

I nostri allievi, qualificati e diplomati nell'anno 2017-18, hanno ricevuto l'attestato alla presenza dei Rappresentanti delle Istituzioni: la Presidente della Circoscrizione 6, la dottoressa Carlotta Salerno, il Sig. Antonio Ledda, coordinatore 1.a Commissione Circoscrizione 6 e il Sig. Francesco Garzone dei "tavoli lavoro". A tutti loro un sentito ringraziamento per la partecipazione e la disponibilità dimostrata.

Hanno fatto gli onori di casa il Direttore dell'Opera Rebaudegno, don Luigi Compagnoni, il Direttore del CFP Rebaudengo, Fabrizio Berta, il precedente Direttore, Ermanno Duò, l'economo del Rebaudengo, Gianluca Toso e, come ospite d'onore, il Direttore del Cnosfap Regione Piemonte e Val d'Aosta, Lucio Reghellin.

Contagioso, come sempre, l'entusiasmo degli "ex-allievi" che hanno mostrato nostalgia per il tempo trascorso al Reba e affetto per i formatori e i Direttori.

(seguono le foto delle classi)

Continua a leggere

BENVENUTI

Un caloroso benvenuto a tutti i ragazzi e agli accompagnatori che oggi sono arrivati al Reba per partecipare al Concorso Nazionale.

Il programma della settimana è molto intenso e sarà sicuramente ricco di emozioni e soddisfazioni all'insegna dell'amicizia. Gli allievi, i migliori dei centri Cnosfap di tutta Italia, sono pronti a sfidarsi con le prove tecniche. Un grande "in bocca al lupo ragazzi"!

CONCORSI NAZIONALI AL REBA XIII EDIZIONE

La formazione professionale salesiana si mette in mostra.

Dal 6 al 10 maggio ospiteremo al Reba i concorsi nazionali del SETTORE MECCANICO, SETTORE ELETTRICO AREA AUTOMAZIONE E SETTORE ELETTRICO AREA DOMOTICA.

Il “Concorso Nazionale dei Capolavori dei Settori Professionali” è un’iniziativa che si propone tre obiettivi principali:
  • stimolare gli allievi dei CFP della Federazione CNOS-FAP a misurarsi su una prova, elaborata di intesa con le imprese del settore, che rispecchia le competenze che l’allievo deve raggiungere al termine del percorso formativo;
  • promuovere il miglioramento continuo del settore e del singolo CFP della Federazione CNOS-FAP, soprattutto dal punto di vista tecnologico e della cultura d’impresa;
  • approfondire e consolidare il rapporto con il mondo del lavoro tramite le imprese del settore.
Questa proposta, denominata a volte “esercitazione”, altre volte “prova” o “capolavoro”, si colloca nel solco della tradizione salesiana. Già don Bosco, con una chiara preoccupazione preventiva e con una esplicita finalità pratica aprì tra gli anni Cinquanta e Sessanta dell’Ottocento, ben sei laboratori: calzolai (1853); sarti (1853); legatori (1854); falegnami (1856); tipografi (1861); fabbri (1862). Oggi siamo ormai alla tredicesima edizione di questa rinnovata tradizione e i centri di formazione si confrontano in sette settori professionali e in tre aree trasversali. I settori professionali sono quelli di Meccanica macchine utensili, Elettrico, Meccanico d’auto, Grafico, Energia, Ristorazione mentre le tre aree trasversali vi sono le prove Matematico Scientifiche, Culturali e Informatico-digitali. I ragazzi che parteciperanno a questo evento saranno circa 200 provenienti dai 60 centri di Formazione Professionale presenti in tutta Italia, saranno ospitati dalle strutture Salesiane. Numerose aziende hanno già dato il  loro supporto a questa iniziativa  a dimostrazione del fatto che esiste un legame  molto forte sia con le aziende del territorio sia con le aziende dei settori e l’attenzione delle stesse nei confronti dei ragazzi formati nei percorsi formativi professionali, da cui spesso attingono per le assunzioni. Per maggiori dettagli visitare il sito http://www.concorsicnosfap.it/

APERTE LE PRE-ISCRIZIONI AL 4° ANNO DUALE

Al via le pre-iscrizioni per il 4° anno duale al CFP Rebaudengo per gli studenti che stanno conseguendo la qualifica di operatore meccanico o elettrico (o conseguita negli anni precedenti. Il corso gratuito di Tecnico per la conduzione e manutenzione di impianti automatizzati consiste in 990 ore di cui 550 in azienda (630 per apprendisti) e 440 presso il CFP. Le lezioni si svolgono dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12. Il periodo in azienda prevede 8 ore giornaliere. Il corso sta conquistando il favore delle aziende e, nel corso in svolgimento in questo anno formativo, sono 3 gli allievi frequentanti con un contratto di apprendistato. Un quarto contratto verrà firmato a corso ultimato. Il settore meccanico/automazione è in continua ricerca di questa figura professionale e cominciano a concretizzarsi le richieste per gli allievi del prossimo anno. PREREQUISITI In possesso (o in fase di conseguimento) di Qualifica Professionale (Operatore Elettrico Impianti Automatizzati - Operatore Meccanico Industriale - analoghe qualifiche triennali IPS) PRE-ISCRIZIONE: Gli interessati devono registrarsi al seguente link  Modulo pre-iscrizione 4°anno per poter essere ammessi alla selezione che si terrà sabato 13 aprile 2019. Continua a leggere

Cnosfap all’Accademia Schneider Electric

Due giorni di formazione, appena conclusi, presso l’Accademia Schneider Electric di Stezzano per gli allievi del 4° anno del corso di Tecnico per la conduzione e la manutenzione di impianti automatizzati del Centro di Formazione Cnosfap Rebaudengo. Riccardo, Alessio, Anoiar e Luca si sono cimentati in una full immersion nell’ambito della “progettazione e realizzazione del quadro elettrico intelligente” con l’alternarsi di momenti di teoria, in aula, e attività pratica con installazione, cablaggio, collaudo e configurazione dei componenti Smart. Sicuramente un’esperienza impegnativa che ha permesso agli allievi di sperimentare nuove tecnologie in un contesto dinamico e di grande professionalità. L’impegno e l’entusiasmo non sono mancati, presupposti fondamentali per l’apprendimento. Un ringraziamento speciale alla Schneider Electric per la collaborazione e la realizzazione di questi progetti con il mondo della scuola e, per la prima volta quest’anno, con la Formazione Professionale Salesiana Cnosfap.

Visita tecnica presso l’azienda BIGLIA S.p.a. per i ragazzi del Cnosfap Rebaudengo

Ospiti dell'azienda Biglia S.p.a. in visita tecnica gli allievi del 4° anno del corso di Tecnico per la conduzione e la manutenzione di impianti automatizzati. L'azienda, fondata nel 1958, progetta e realizza macchine a C.N. che sono apprezzate nel settore meccanico per la precisione con cui realizzano la produzione. In azienda sono esposti alcuni "pezzi storici" risalenti agli anni 70 accanto a macchinari all'avanguardia. Gli allievi hanno visto dal vivo le varie fasi della lavorazione e del montaggio: dal basamento alla torretta, dall'elettromandrino al tornio multitasking. La produzione è realizzata completamente nello stabilimento di Incisa Scapaccino e questo è il fiore all'occhiello dell'azienda. I ragazzi sono rimasti affascinati dall'automazione raggiunta dal nuovo impianto di produzione e dalla velocità di lavorazione, unita all’efficienza di processo. Questo ha significato toccare con mano cosa vuol dire lavorare in un contesto di industria 4.0 e come, senza specializzazione e voglia di fare, non sia più possibile competere nel mondo del lavoro di domani. Ringraziamenti speciali alle "guide", i Sig.i Prato e Milanese.

Festa di don Bosco al Reba

"La festa del padre e amico dei giovani è motivo di grande speranza." Così inizia la lettera di don Enrico Stasi, Presidente del CNOS FAP Piemonte, rivolta agli allievi, genitori e formatori dei Centri di Formazione Professionale in occasione della festa di don Bosco del 31 gennaio 2019. E continua "Don Bosco credeva nei giovani, era uno scopritore di talenti e invitava tutti gli educatori a trovare in ogni giovane UN PUNTO ACCESSIBILE AL BENE SU CUI FAR LEVA".

Don Luigi, Direttore dell'Opera Rebaudengo

Al Reba, la festa di Bosco è motivo di allegria e gioco tra allievi e formatori. La preparazione coinvolge tutti e fa scoprire talenti nascosti e risorse inaspettate. Molti allievi hanno aiutato i formatori, oltre l'orario delle lezioni, per preparare l'allestimento del grande gioco. Sono state coinvolte tutte le classi, impegnate a rispondere alle domande di cultura, sulla vita di don Bosco e nei giochi di abilità. La partecipazione e l'entusiasmo sono stati contagiosi e la gioia della festa resterà nel cuore degli allievi. L'educazione è cosa di cuore (don Bosco)

Grande gioco in teatro

Statua di don Bosco ingresso Reba